Telematizzazione e dematerializzazione degli scambi

Un operatore in procinto di vendere titoli alle grida. Disegno di Gigi Vitale, 2003 (Centro per la cultura d'impresa)Al Consiglio di borsa fu affidato il compito di portare a termine il processo di riforma del mercato, oltre che sul piano istituzionale, anche su quello operativo.
Il passaggio degli scambi dalla contrattazione gridata alla piattaforma telematica venne completato tra il 1992 e il 1994. Negli anni seguenti proseguì anche il processo di dematerializzazione, al termine del quale gli scambi di titoli si ridussero a semplici operazioni contabili tra le posizioni dei contraenti aperte presso la società depositaria.
Le nuove forme della contrattazione aprirono a loro volta più efficaci possibilità tecniche di integrazione tra i mercati mobiliari internazionali e di circolazione di nuovi prodotti finanziari. Dopo la metà degli anni '90 l'attenzione a questi temi si sviluppò e anche il Consiglio di borsa prese ad analizzare le nuove prospettive di convergenza internazionale.

Il Consiglio di borsa e la nascita di un mercato nazionale
La legge 2/1/1991 n.1, entrata in vigore il 1...
Le privatizzazioni
A partire dal 1992, con la privatizzazione delle...
Filmato
Ultimo giorno di contrattazioni alle grida,...