La legge del 1974 e l'istituzione della Consob

Con l’inizio degli anni ’70 la borsa perse quasi completamente la propria funzione di finanziamento della crescita industriale.
Il risparmio venne sempre più dirottato verso il fabbisogno pubblico, sostenuto da alti tassi di interesse e l’attività sui titoli azionari si ridusse a passaggi dei pacchetti di controllo e a operazioni di puro carattere speculativo.
In questo contesto, per ovviare alla crisi di trasparenza del mercato, la legge 7/6/1974 n. 216 introdusse per le società quotate i primi obblighi di pubblicità dei bilanci e di informazione societaria e istituì un nuovo organo di controllo: la Commissione nazionale per le società e la borsa (Consob).

La fine del ciclo espansivo e la nazionalizzazione elettrica
Con i primi anni '60 il ciclo di espansione...
Milano capitale finanziaria
Gli anni '70 furono anche gli anni in cui la...
Filmato
Premio "Tagliacedole d'oro",...