La Restaurazione austriaca

Palazzo dei giureconsulti con il portico chiuso da vetrate, 1856 (Archivio Borsa Italiana).Al ritorno degli austriaci, l’istituzione della Borsa di commercio venne confermata con un decreto imperiale del maggio 1816.
La Camera di commercio mantenne l’esercizio delle funzioni che le erano state attribuite con i decreti istitutivi del 1808, mentre l’elezione diretta dei sindaci di borsa da parte dei mediatori restò inapplicata: le nomine continuarono ad essere effettuate dalla Camera di commercio, spesso anche al di fuori della categoria dei mediatori.

Alla ricerca di regole condivise
Nel primo decennio seguente la Restaurazione,...
Lo sviluppo finanziario della piazza Milanese
A partire dagli anni '30, il mercato finanziario...